Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 09:30 a 11:00

4^ edizione di “I City Rate”: misuriamo l’intelligenza delle città italiane [ co.05 ]

ICity Rate è il Rapporto, realizzato da FORUM PA, che ogni anno disegna la mappa delle città intelligenti italiane, analizzando 106 Comuni capoluogo e stilandone la classifica sulla base di variabili e indicatori statistici definiti da un Comitato scientifico. Giunta alla quarta edizione, la ricerca per la prima volta riprende quest’anno gli indicatori dell’edizione precedente, così da permettere un raffronto su base storica. Si tratta di 72 indicatori statistici che consentono di descrivere la situazione delle città in sei dimensioni: economy, living, environment, people, mobility e governance, secondo uno schema consolidato nelle analisi internazionali delle smart cities. Inoltre l'aggiunta di una nuova dimensione (la settima) dedicata alla legalità integrerà l'indice generale aggiungendo un elemento fondamentale per la qualità della vita in città. Dalla lentezza dei processi, agli abusi edilizi, passando per la criminalità organizzata in tutte le sue sfaccettature, molto spesso lì dove la città cerca di evolversi, problemi strutturali interrompono il tutto sul nascere

ICity Rate vuole essere funzione e strumento di un modo diverso di valutare i dati e le informazioni. È funzionale come strumento gratuito a disposizione di tutti coloro che operano nelle città fornendo un set unico di indicatori con completezza e trasparenza, è strumentale alla diffusione di una nuova cultura di governo delle città che metta la conoscenza al centro dei poteri decisionali.

In concomitanza con la presentazione di ICity Rate, i dati e le statistiche saranno pubblicati su www.icitylab.it, la piattaforma che ospita già le tre edizioni precedenti: un sito dedicato aperto a tutti, in cui i dati sono accessibili liberamente e gli indici possono essere navigati, ma anche personalizzati a seconda delle necessità e delle politiche. Ma le novità di questa edizione non finiscono qui. Il rapporto è stato elaborato insieme ad Openpolis l’osservatorio civico della politica che analizza quotidianamente i meccanismi complessi e le fenomenologie emergenti del paese che si affiancano alle altre realtà che orami storicamente rappresentano il comitato scientifico: ISTAT, Unioncamere, ANCI, Federutility.
Inoltre, la piattaforma con la quale vengono restituiti i dati (www.icitylab.it) si è arricchita di un nuova funzione: ogni Comune capoluogo avrà un proprio cruscotto di navigazione che consentirà di visualizzare rapidamente, per ciascun indicatore, la posizione della città all’interno della classifica e di fare il confronto con gli anni precedenti.

Gli atti dell'evento sono disponibili qui http://www.forumpa.it/smart-city-exhibition-2015/4-edizione-di-i-city-rate-misuriamo-lintelligenza-delle-citta-italiane

Programma dei lavori

Modera e presenta la ricerca

Dominici
Intervento di Gianni Dominici alla "4^ edizione di “I City Rate”: misuriamo l’intelligenza delle città italiane"
Gianni Dominici Direttore Generale - FPA Biografia Vedi atti

Laureato in Sociologia, nel 1985 è socio fondatore dello Studio Gris, nato su iniziativa di un gruppo di professionisti impegnati a valutare le implicazioni di natura sociale ed economica delle attività di governo, di progettazione e di valutazione degli interventi nelle aree urbane e rurali. Nel 1991 riceve l’incarico, da parte della Fondazione CENSIS, di coordinare le attività dell’Associazione RUR nata su iniziativa della Fondazione con la finalità di elaborare e sostenere proposte innovative per le trasformazioni delle città e del territorio. Dal 1993 ha introdotto all’interno dell’associazione un nuovo campo sistematico di analisi ed intervento relativo allo sviluppo delle tecnologie telematiche nello sviluppo territoriale. Tra il 1997 e il 1998 ha lavorato alla Commissione Europea (DGXXIV) come esperto nel campo delle implicazioni sociali dello sviluppo delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. Dal primo gennaio 1999 a settembre 2007 è responsabile del settore Processi Innovativi della Fondazione Censis. In questo ruolo ha diretto numerose ricerche nel campo nella Società dell’Informazione e gestito progetti di telematica applicata. Dal primo gennaio 2001 al maggio 2006 ha assunto anche l’incarico di amministratore delegato di Atenea, una società di formazione in rete sui temi dell’innovazione e della tecnologia. Nel settembre 2007 è diventato vicedirettore generale di FORUM PA. Da gennaio 2010 ne è Direttore Generale.

Chiudi

Atti di questo intervento

co05_01_dominici_gianni.mp3

Chiudi

Intervengono

Mignolli
Intervento di Nadia Mignolli alla "4^ edizione di “I City Rate”: misuriamo l’intelligenza delle città italiane"
Nadia Mignolli Responsabile Ufficio di Coordinamento Tecnico Scientifico - Dipartimento per l’integrazione, la qualità e lo sviluppo delle reti di produzione e di ricerca - Istat Biografia Vedi atti Guarda il video

NADIA MIGNOLLI è Prima Ricercatrice presso l’Istituto Nazionale di Statistica - Istat.

Dal 2011, in qualità di responsabile dell’Ufficio di coordinamento tecnico-scientifico del Dipartimento per l’integrazione, la qualità e lo sviluppo delle reti di produzione e di ricerca, si occupa sia delle fasi di produzione di indagini statistiche specifiche, sia di attività di ricerca orientate alla definizione, alla sintesi e all’analisi di indicatori territoriali. È esperta di statistica socio-demografica e di metodi statistici per l’integrazione e l’armonizzazione dei dati, finalizzati a massimizzare le potenzialità delle fonti statistiche a disposizione e delle caratteristiche dei processi.

Dal 2014, supporta il processo di modernizzazione dell’Istat e coordina la task force interna che si occupa dei diversi aspetti della tematica Smart City.

A livello internazionale ed europeo, è molto impegnata su temi riguardanti la modernizzazione del processo di produzione statistica.

Da oltre venti anni collabora anche con le Università di Bari, Milano, Roma e Torino.

Chiudi

Sammarco
Intervento di Andrea Sammarco alla "4^ edizione di “I City Rate”: misuriamo l’intelligenza delle città italiane"
Andrea Sammarco Vice Segretario Generale - Unioncamere Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureato in Economia e Commercio a La Sapienza di Roma e Master SDA Bocconi School of Management a Milano.

E’ Vice Segretario Generale di Unioncamere Nazionale, responsabile dell’Area Semplificazione, servizi digitali e legalità e responsabile del portale di servizi SUAP per l’avvio delle attività produttive tramite  “Impresainungiorno.gov.it”.

E’ stato Direttore dell’Istituto Nazionale per la distribuzione (INDIS) e responsabile dell’ufficio Bilancio e Contabilità di Unioncamere.

Dal 2007 al 2010 è stato Segretario Generale della Camera di commercio di Perugia e Direttore del Centro di Formazione Imprenditoriale e Direttore di Promocamera, azienda per la promozione economica del territorio.

Chiudi

Alvino
Intervento di Vittorio Alvino alla "4^ edizione di “I City Rate”: misuriamo l’intelligenza delle città italiane"
Vittorio Alvino Presidente - Associazione Openpolis Biografia Vedi atti Guarda il video

46 anni, aquilano, laureato in scienze politiche, presidente di Openpolis.
Quindici anni di esperienza con le nuove tecnologie della comunicazione e un forte interesse per i processi sociali e politici. Poi, finalmente, Openpolis, per realizzare il sogno di fare con la politica quello che Wikipedia ha fatto con la conoscenza e cioè renderla accessibile e modificabile con il contributo degli utenti.
Openpolis si occupa di progetti per l'accesso alle informazioni pubbliche, che promuovono la trasparenza e la partecipazione democratica dei cittadini della rete. E' un osservatorio civico della politica che analizza quotidianamente i meccanismi complessi che muovono l'Italia e fonte d'informazione riconosciuta dai media locali ed esteri, dalla classe politica e dai cittadini della rete. Openpolis affonda le radici nel movimento degli open data ed é parte del network internazionale delle PMO(Parliamentary Monitoring Organizations).

Chiudi

Testa
Intervento di Paolo Testa alla "4^ edizione di “I City Rate”: misuriamo l’intelligenza delle città italiane"
Paolo Testa Capo Area Studi e Ricerche e - Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci Biografia Vedi atti Guarda il video

Genovese, Capo Area Studi e Ricerche dell’ANCI e Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci. Laurea in scienze politiche e master in innovazione nelle pubbliche amministrazioni. Da più di vent’anni si occupa delle politiche nazionali di supporto all’innovazione amministrativa e al cambiamento nelle città, all’inizio in consulenza, poi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ora all’ANCI.

Chiudi

Conclusioni

Dominici
Gianni Dominici Direttore Generale - FPA Biografia

Laureato in Sociologia, nel 1985 è socio fondatore dello Studio Gris, nato su iniziativa di un gruppo di professionisti impegnati a valutare le implicazioni di natura sociale ed economica delle attività di governo, di progettazione e di valutazione degli interventi nelle aree urbane e rurali. Nel 1991 riceve l’incarico, da parte della Fondazione CENSIS, di coordinare le attività dell’Associazione RUR nata su iniziativa della Fondazione con la finalità di elaborare e sostenere proposte innovative per le trasformazioni delle città e del territorio. Dal 1993 ha introdotto all’interno dell’associazione un nuovo campo sistematico di analisi ed intervento relativo allo sviluppo delle tecnologie telematiche nello sviluppo territoriale. Tra il 1997 e il 1998 ha lavorato alla Commissione Europea (DGXXIV) come esperto nel campo delle implicazioni sociali dello sviluppo delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. Dal primo gennaio 1999 a settembre 2007 è responsabile del settore Processi Innovativi della Fondazione Censis. In questo ruolo ha diretto numerose ricerche nel campo nella Società dell’Informazione e gestito progetti di telematica applicata. Dal primo gennaio 2001 al maggio 2006 ha assunto anche l’incarico di amministratore delegato di Atenea, una società di formazione in rete sui temi dell’innovazione e della tecnologia. Nel settembre 2007 è diventato vicedirettore generale di FORUM PA. Da gennaio 2010 ne è Direttore Generale.

Chiudi

Torna alla home